Archivi del mese: giugno 2011

Laboratorio per bambini e ragazzi

Gentili Genitori,

la mostra Stazione Futuro vi invita a partecipare al laboratorio per bambini dedicato al riciclo della carta:

DESIGN FAI DA TE

Giovedì 23 giugno
ore 10-12, ore 14.30-16.30, ore 17-19

Laboratorio aperto con pagamento del biglietto d’ingresso alla mostra Stazione Futuro
Officine Grandi Riparazioni, Corso Castelfidardo 22, Torino
Il laboratorio “Design fai da te” invita i bambini (e gli adulti) alla realizzazione di oggetti funzionali a partire dal riutilizzo creativo di carta e cartone.
Guidati da Generoso Parmigiani, giovane designer e fondatore della Generosodesign , azienda specializzata in allestimenti, arredamenti e gadget in cartone e in materiali riciclati, i piccoli partecipanti, armati degli strumenti da lavoro più semplici come forbici e colla ma soprattutto con l’aiuto delle proprie mani, possono dare vita al proprio estro e personalizzare un oggetto.

Lo scopo principale del laboratorio è quello di dare valore a materiali “poveri” come carta e cartone, solitamente utilizzati per realizzare imballaggi, giornali, quaderni etc.. In un paio d’ore, attraverso un percorso didattico che esplora le origini della carta e i suoi possibili utilizzi, i bambini possono prendere parte alla realizzazione di un piccolo oggetto, che poi potranno portare a casa. Il coinvolgimento “manuale” genera un istintivo rispetto verso questi preziosi materiali e risveglia una sana e naturale creatività.
Il programma si svolge in due parti, la prima è dedicata alla scoperta della carta e agli utilizzi nel campo del design; la seconda è un vero e proprio laboratorio in cui si imparano le tecniche base di lavorazione del cartone e si costruisce un oggetto utile, che ognuno può poi portare a casa.
Il laboratorio è particolarmente indicato per i bambini compresi tra i 6 e i 12 anni, accompagnati da genitori o parenti.

Comieco, il consorzio su base nazionale garante della raccolta differenziata e dell’avvio a riciclo di carta, cartone e cartoncino che gestisce, d’intesa con CONAI, il sistema della raccolta e dell’avvio a riciclo dei rifiuti di carta e cartone provenienti dalla raccolta comunale.

Per il futuro della nostra scuola…

Oggi 21 giugno alle ore 11,00, una ventina di genitori e insegnanti si sono trovati presso l’Ufficio Scolastico Provinciale per consegnare le oltre 200 firme raccolte, in cui si chiede al Provveditore di aumentare l’organico all’IC Manzoni.

Una delegazione dei presenti è stata ricevuta dalla segeteria del Provveditore dott. Milinterno, i presenti hanno illustrato le ragioni di tale richiesta, ribadendo la necessità di continuare ad avere una scuola a tempo pieno con due insegnanti per classe e l’esigenza di ulteriore personale collaboratore scolastico.
Il funzionario che ha ricevuto la delegazione ha assicurato che il Provveditore verrà informato delle nostre richieste e gli uffici provvederanno a inoltrare tali richieste anche al Ufficio Scolastico Regionale, spegando che ogni distribuzione di organico viene fatta cercando di tenere ben presente le esigenze di ogni scuola, ma purtroppo i tagli arrivano dal Ministero.
Riteniamo sia stato importante consegnare le firme raccolte, sottolineando il fatto che il tempo pieno è una esigenza dei genitori e un’opportunità per i bambini. Da oramai tre anni la scuola elementare è soggetta a continui tagli, e nessun genitore si rassegnerà ad accettare una scuola che arretra. Messaggio che l’iniziativa di oggi dovrà arrivare a tutti i soggetti responsabili della scuola pubblica, primo tra tutti il Ministro della Pubblica Istruzione.

Si ringraziano le persone intervenute e tutti coloro che con i loro messaggi hanno espresso la propria adesione, ma a causa di impegni lavorativi non hanno potuto partecipare di persona.
Come associazione terremo informati tutti i genitori della scuola e gli organi di stampa se vi saranno cambiamenti.

Associazione Manzoni People

Comunicato Stampa

GENITORI DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO MANZONI DI TORINO

 Il 21 giugno 2011 alle ore 11.00 i genitori dell’IC Manzoni consegneranno all’Ufficio Scolastico Provinciale di Torino una raccolta firme per richiedere l’aumento di insegnanti e personale ATA per l’anno scolastico 2011/12

I tagli operati dall’Ufficio Scolastico Provinciale per conto del Ministero della Pubblica Istruzione, provocheranno nel prossimo anno scolastico la soppressione del tempo scuola a 40 ore settimanali per la scuola primaria IC Manzoni di Torino.

La riduzione di organico degli scorsi anni: ha eliminato il tempo pieno classico, ha annullato le compresenze, ha ridotto sensibilmente il progetto di intercultura, ha obbligato ad utilizzare l’insegnante di seconda lingua (inglese) non più come specialista di lingua ma come organico su una classe.

L’Istituto Comprensivo Manzoni, scuola del quartiere San Salvario di Torino e frequentato da numerose famiglie di origine non italiana, ha sempre proposto il tempo pieno come offerta formativa perché è l’organizzazione del tempo scuola migliore per coniugare elevati standard di apprendimento da parte dei bambini con l’integrazione tra culture diverse.

Gli ottimi risultati ottenuti in questi anni sono dimostrati dalle competenze acquisite dai bambini e dal costante aumento di iscrizioni degli ultimi anni. Infatti sempre più famiglie si rivolgono a questa scuola per iscrivere i propri figli, tant’è che il prossimo anno scolastico aumenteranno le sezioni delle prime elementari, arrivando ad essere ben cinque.

L’organico concesso dall’Ufficio Scolastico Provinciale per il prossimo anno però non aumenterà, rendendo molto difficile garantire le 40 ore settimanali alla nuova sezione. Inoltre la riduzione del personale Ata non garantirà un’adeguata sorveglianza e pulizia della scuola.

I genitori hanno deciso di effettuare una raccolta firme da consegnare alla Dirigente scolastica e al Consiglio d’istituto per sollecitare l’aumento di organico per il prossimo anno scolastico.

Martedì 21 giugno alle ore 11.00 i genitori dell’IC Manzoni consegneranno al dott. Alessandro Militerno (Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Torino) la petizione, con la richiesta di aumentare il numero di insegnanti e di personale Ata della scuola in occasione della distribuzione dell’ organico di fatto.

 

Torino, 17 giugno 2011

Genitori Istituto Comprensivo Manzoni di Torino

Te lo dico nelle mie lingue

Durante la Festa dei Vicini di banco si sono esibiti i ragazzi del laboratorio di rap “I rapper di Porta Palazzo” curato da Gregorio Alberto Ferraris e Paola Cereda. Il laboratorio ha una forte componente educativa, per cui i ragazzi provano ad affrontare insieme (e poi singolarmente) il tema del “come sto”. Paola Cereda ci scrive:

Molti dei partecipanti sono arrivati da poco a Torino e hanno ancora un italiano molto povero. Per questo abbiamo lasciato loro la possibilità di scrivere ciascuno nella propria lingua.
All’inizio i ragazzi non sapevano da dove cominciare: “Scrivere?!?!?”. Ora sono cresciuti molto. In occasione dell’ultimo lavoro (“Lungo le strade del mio quartiere…posso”) hanno prodotto testi via via più complessi, naturalmente ognuno secondo le proprie possibilità!

Il laboratorio di rap è un laboratorio di educazione tra pari, in quanto Gregorio Ferraris (che cura la parte artistica) è di pochi anni più grande dei partecipanti. Cliccando qui troverete un esempio della loro produzione: un power point con il primo testo originale realizzato dai ragazzi in occasione del convegno “Le mie lingue”.