laboratori

Te lo dico nelle mie lingue

Durante la Festa dei Vicini di banco si sono esibiti i ragazzi del laboratorio di rap “I rapper di Porta Palazzo” curato da Gregorio Alberto Ferraris e Paola Cereda. Il laboratorio ha una forte componente educativa, per cui i ragazzi provano ad affrontare insieme (e poi singolarmente) il tema del “come sto”. Paola Cereda ci scrive:

Molti dei partecipanti sono arrivati da poco a Torino e hanno ancora un italiano molto povero. Per questo abbiamo lasciato loro la possibilità di scrivere ciascuno nella propria lingua.
All’inizio i ragazzi non sapevano da dove cominciare: “Scrivere?!?!?”. Ora sono cresciuti molto. In occasione dell’ultimo lavoro (“Lungo le strade del mio quartiere…posso”) hanno prodotto testi via via più complessi, naturalmente ognuno secondo le proprie possibilità!

Il laboratorio di rap è un laboratorio di educazione tra pari, in quanto Gregorio Ferraris (che cura la parte artistica) è di pochi anni più grande dei partecipanti. Cliccando qui troverete un esempio della loro produzione: un power point con il primo testo originale realizzato dai ragazzi in occasione del convegno “Le mie lingue”.

Le mie lingue… parole e musiche da tutto il mondo

La biblioteca Shahrazad ospiterà, fino a maggio, una serie di incontri e laboratori per bambini, tutti incentrati sulle tradizioni orali. Racconti, fiabe, musiche popolari provenienti da ogni parte del mondo.

Cliccando qui si può visualizzare il  VOLANTINO con il PROGRAMMA dettagliato.